Negli ultimi anni il fulcro degli eventi techno sembra essersi spostato dalle comuni destinazioni, verso zone dell’Europa diverse, specialmente quelle dell’Est. 

Le capitali dell’underground adesso sono Kiev, Tbilisi e Belgrado, dove si sono raggiunti livelli altissimi di libertà. 

Gli scenari sono diversi, più emozionanti ed energici, le persone hanno una mentalità diversa e raggiungono questi posti per passare dei momenti vivaci ed unici di musica e divertimento. 

In questi veri e propri centri della moderna musica elettronica gli amanti della musica house o techno hanno solamente un’idea nella loro mente: vivere in momento al massimo delle loro possibilità. Dunque non più solamente Londra e Berlino sugli scudi, ma anche città dal respiro più orientale e misterioso, che meritano davvero tanto

 Closer, Kiev, Ucraina 

Il migliore club di musica elettronica moderna dell’Ucraina è il Closer di Kiev, che riesce ad unire in maniera indissolubile arte, l’entusiasmo del rave e dell’ottima musica techno in consolle.

E’ situata nella parte antica e “storica” della capitale ucraina, dove nasceva un’ex-fabbrica, l’intento col quale è venuto alla luce questo club di musica house è quella di proporre musica diversa, alternativa e dal forte impatto energico.

Una delle DJ più famose e di nicchia di questo vecchio stbilimento Nastia, che con il suo Strichka Festival tenuto ogni anno al Closer riesce ad unire folle che provengono dai più disparati ceti sociali dell’Est Europa, unendoli sotto un’unica bandiera, quella della musica techno.

Bassiani, Tbilisi, Georgia

Il Bassiani di Tbilisi, in Georgia è legato in maniera quasi viscerale ad un video, quello di Photon, singolo del famoso dj tedesco della techno Ben Klock, diventanto subito una chicca virale, e che ha spinto tantissimi follower dei club EDM e dei rave quale fosse il segreto che si celasse dietro al fascino di un club come il Bassiani.

Sono moltissimi i Disc-Jockey della capitale georgiana che sono esplosi a Bassiani, infatti questo club è un centro sperimentale di nuovi talenti locali ed anche paloscenico di Dj della scena tecno mondiale. Alcuni nomi? Nina Kraviz, Marcel Dettman, lo stesso Ben Klock, Oscar Mulero e Rodhad. Sono solo alcuni dei tantissimi produttori e dj mondiale della musica elettronica commerciale.

Drugstore, Belgrado, Serbia

Denominata molto spesso la “Cattedrale della Techno” il Drugstore di Belgrado è sicuramente un club techno che dovresti visitare almeno una volta nella tua vita; se non altro per la mole di artisti conosciuti ed internazionali che suonano la loro musica in questo tempio del suono EDM.

Sai perché stiamo parlando di uno dei locali di musica elettronica più singolari e strani esistenti? Perchè nasce laddove un tempo era presente un mattatoio. Si, è proprio così, sicuramente un po’ macabro, però farai un pieno di storia e di esperienza visitando questo posto unico per gli amanti della techno. Letteralmente tradotta, Drugstore significa Farmacia, e, questa “casa di cura” della musica trance garantisce degli spazi sterminati, con una capienza di all’incirca 1000 persone, insieme ad un’altra saletta più piccola.

Tra gli artisti che hanno suonato al club Drugstore di Belgrado abbiamo nomi altisonanti, tra cui: Francois X, Antigone, Jeroen Serach, Nikita Zabelin ed I Hate Models.

Database, Timișoara, Romania

Una delle poche perle della Romania è il Database di Timișoara, un club techno che fa della semplicità e della sintesi il suo punto di forza. Uno dei locali Underground che non offre nient’altro se non dell’eccelsa musica EDM, per regalare ai guest delle esperienze sonore techno memorabili, e che invoglieranno gli stessi ospiti e “techno-lovers” a chiedere sempre di più dal Database.

Tratti salienti del Database in Romania sono: l’impianto audio Funktion One, potentissimo, che non appena metterai piede nel tempio house percepirai in maniera mostruosa. Il design minimale, realizzato in “total black” è un ulteriore motivo di scelta del club romeno ed infine la configurazione dell’illuminazione, contraddistinti da impianti LED.

Smolna, Varsavia, Polonia

Con una capienza di circa 880 persone, lo Smolna è un locale techno polacco, sito a Varsavia nella capitale della Polonia, che porta alla ribalta nomi emergenti dell’EDM o veri e propri colossi della musica house, trance e techno.

In un palazzo storica, situato nel pieno centro della citta polacca, troviamo lo Smolna, in una posizione alquanto anonima ed insolita per un club di questo genere.

Il design è davvero misterioso, oscuro ed ombroso, ed è dotato di ben 3 piste da ballo, 2 aree esterne, una saletta relax e 3 bar.