La serratura è una delle parti fondamentali di una porta blindata, essa serve appunto a bloccare la porta d’ingresso per proteggersi da eventuali effrazioni e furti. È anche la componente del portone maggiormente soggetta a un utilizzo costante e continuativo, quindi, deve garantire massima affidabilità e resistenza.

La tecnologia si è molto evoluta anche in questo campo e una delle novità più recenti è rappresentata dalle serrature a cilindro europeo che sono decisamente più sicure di quelle tradizionali.

Secondo le recenti statistiche la maggior parte dei malviventi entrano nelle abitazioni comodamente dall’entrata principale per effettuare furti, quindi, l’installazione di una porta blindata con un sistema di chiusura adeguato è sempre consigliato.

A tal proposito la scelta di una serratura con il cilindro europeo presenta numerosi vantaggi, essa:

  • È più difficoltosa da sbloccare anche con la cosiddetta chiave bulgara, lo strumento più utilizzato per scassinare porte;
  • presenta una fessura più stretta che non lascia penetrare il piede di porco e scoraggia i ladri dal tentare lo scasso.
  1. Differenze sostanziali tra cilindro europeo e serratura classica
  2. Costi di installazione

Differenze sostanziali tra cilindro europeo e serratura classica

Se avete intenzione di cambiare la serratura della vostra porta o di cambiare l’intera struttura è bene analizzare le caratteristiche delle due chiusure per effettuare la scelta più adeguata in base alle vostre esigenze.

Come detto precedentemente, il cilindro europeo presenta delle caratteristiche fisiche molto più sicure ed è più resistente agli scossoni. Inoltre, in esso, sono presenti alcuni dettagli di fondamentale importanza che lo rendono più resistente, questi sono:

  • le spine anti trapano,
  • i rinforzi anti strappo,
  • i perni anti foratura, che possono essere situati solo nel corpo inferiore o anche nel rotore a seconda della qualità del modello,
  • le rosette di sicurezza.

Ovviamente nonostante i molti vantaggi, essendo un meccanismo, vi sono degli strumenti come il key bumping che riescono a sboccarlo. In questo caso si può optare per ulteriori misure di controllo da affiancare, come allarmi, sistemi di video sorveglianza e sensori per rilevare movimenti sospetti.

Per quanto riguarda la serratura classica questa può essere a doppia o tripla mappa. Nel corso degli anni è stata modificata la forma della chiave per renderla più sicura. Questa opzione risulta obsoleta rispetto a quella del cilindro europeo perché resta più facile da scassinare.

Costi di installazione

Il costo di installazione dipende dal lavoro effettivo che deve essere svolto. Nel caso in cui deve essere cambiato solo il cilindro della serratura la spesa oscillerà tra i 100 e i 200 euro, se si deve cambiare tutta la serratura il costo sale fino a 1000 euro. A questa somma deve aggiungersi il costo della porta blindata, della qualità dei materiali e della manodopera.

Il cilindro europeo deve essere affidabile e resistente all’usura. Nella scelta di esso è necessario verificare il numero di cicli certificati di apertura e di chiusura e se possiede certificazioni anti bumping e anti picking. Per esempio un cilindro con 100.000 cicli di apertura avrà un funzionamento normale e non si correrà il rischio di restare fuori casa.

Potete controllarne la qualità attenzionando la normativa UNI EN 1303 del 2005 che definisce i parametri affinché un cilindro sia sicuro.

I cilindri di qualità sono anche forniti di una tessera di proprietà che permette la duplicazione controllata – cioè previa dimostrazione della proprietà – delle chiavi.

Per una massima riuscita, è raccomandabile rivolgersi a un operaio specializzato sia per procedere nella scelta più opportuna della serratura, sia per effettuare il montaggio nella massima sicurezza – ricordatevi che lo state facendo proprio per questo – quindi preferite sempre un professionista!