Se ti stai chiedendo come curare la barba a chiazze probabilmente vuoi occupare quegli inestetismi che ti infastidiscono. Effettivamente sarebbe ben diverso osservare una barba folta e ben mantenuta, rispetto che vederne una con buchi sparsi e senza alcun ordine.

Spesso la crescita della barba non è uniforme ma sta a te doverla curare. A volte ci sono buchi (alopecia) o ancora chiazze con zone semivuote e tutto ciò non può che rendere fastidioso e difficoltoso il trattamento. Ma allora quali sono le soluzioni più idonee?

Come curare la barba a chiazze? 5 Soluzioni

Come curare la barba a chiazze se non cresce in un punto o se ci sono delle zone un po’ vuote? Tra le molteplici cause che secondo molti studiosi sostengono, le più comuni risultano in questa lista:

  • Genetica;
  • Carenze alimentari;
  • Squilibri ormonali e livelli di stress;
  • Infezioni fungine e malattie autoimmuni.

Basandoci invece sulle soluzioni potremmo riassumere quanto segue:

  1. Fai crescere la tua barba: prima di dar sentenza (a meno che tu non abbia già fatto questo procedimento), fai allungare la tua barba e non toglierla per uno oppure due mesi. A quel punto saprai il limite massimo di ricrescita e su quali punti esatti agire.
  2. Usa il regola barba: dopo aver visto la crescita della barba, occorre regolarla con un kit perfetto per curarla a dovere. Individua i punti meno folti e lì sistemala accorciandola (in lunghezza) molto meno rispetto agli altri punti in cui ce n’è a volontà. L’obiettivo sarà bilanciare entrambe le guance ponendole alla stessa lunghezza.
  3. Delimita i contorni e pulisci: affinché tu possa evitare un aspetto trasandato e un po’ rozzo, usa un rasoio a mano per sagomare e pulire tutti i contorni della barba. La miglior soluzione potrebbe essere adoperare un righello per una precisione accurata e lavorare maggiormente sulle chiazze.
  4. Olio per barba: quest’ultima non è tanto una opzione per curare la barba a chiazze o far crescere più peli, perché nessun metodo funzionerà a tale scopo. Piuttosto se l’olio è di buona qualità sarà fondamentale per migliorare lo stato salutare della cute e accelerare l’eventuale crescita dei bulbi piliferi. Oltre che mantenere la pelle più idratata, elastica e morbida.
  5. Balsamo per barba: ideale qualora la barba non ricrescesse in alcuni punti delle guance, in modo tale da poterla modellare e coprire i buchi sfruttando la lunghezza degli altri peli.

Una volta adottate tali soluzioni per curare la barba a chiazze, se non dovesse esserci evidenti miglioramenti potrai richiedere un trapianto di barba effettuato soltanto da dottori e chirurghi esperti.