30/09/2022
Ecco i migliori forni a legna in assoluto

Ecco i migliori forni a legna in assoluto

Forno a legna: perché comprarne uno?

Il forno a legna è stato per secoli il metodo più utilizzato per la cottura di cibi e pietanze. Al giorno d’oggi il forno a legna rappresenta l’anello di congiunzione tra tradizione ed innovazione, tra passato, presente e futuro. I modelli di forni a legna oggi presenti sul mercato coniugano elementi moderni con altri puramente tradizionali; questa unione fa sì che possedere un forno a legna oggi significhi anche possedere un oggetto di design dall’elevato valore, in grado di valorizzare al meglio l’ambiente in cui si trova, impreziosendolo e rendendolo unico. Sotto l’aspetto prettamente culinario, è scontato dire quanto la cottura tramite forno a legna sia inimitabile.

I moderni forni elettrici, seppur tecnologicamente avanzati, non riescono a riproporre quel tipo di cottura tipica dei migliori forni a legna, che arricchisce le pietanze con aromi particolari non ottenibili in altri modi. Ecco quindi che acquistare un forno a legna vuol dire anche riscoprire il valore di un metodo di cottura antico, ma tutt’ora valido ed irraggiungibile sotto diversi aspetti. Tramite il forno a legna, la tradizione prende vita e si trasferisce sulla tavola, davanti ai vostri occhi.

Come usare un forno a legna?

Prima di iniziare ad utilizzare il proprio forno a legna, è essenziale capire bene quali sono gli step da seguire per usarlo nella maniera corretta. Innanzitutto, bisogna accendere il forno a legna ed aspettare che arrivi alla temperatura desiderata; questa operazione, a seconda del modello di forno, può richiedere dai 15 ai 30 minuti. Essenziale in questa fase è la scelta della legna da ardere: nella maggior parte dei casi del legname di faggio o quercia va benissimo, attenzione però ad alcune particolari ricette, che potrebbero richiedere del legname diverso per ottenere un risultato ottimale.

Dopo che il forno ha raggiunto la temperatura scelta, potete spostare i carboni ardenti di lato: ora tutto è pronto per procedere con la cottura. Se la temperatura del forno dovesse abbassarsi, inserite dell’altro legname ed assicuratevi che il forno torni a temperatura. Una volta che avete finito di utilizzare il forno, aspettate che tutto il legname bruci e che la cenere si raffreddi prima di procedere con la pulizia della camera di cottura. Una volta aver rimosso la cenere, il vostro forno sarà pulito e pronto per essere utilizzato la volta successiva.

I migliori forni a legna a Roma

A Roma vi è una larga vendita di forni a legna e produzione di forni prefabbricati. Il mercato è molto prolifico per le aziende, in quanto molte delle famiglie di Roma posseggono un forno a legna in muratura in casa. Numerosi sono quindi i marchi che si occupano della realizzazione di forni a legna a Roma, ognuno con le proprie qualità e tratti distintivi (qui trovi informazioni sulla produzione di forni prefabbricati Iacoangeli, leader del settore).

Scegliere il forno a legna che fa al proprio caso dunque non è assolutamente un’impresa facile. Un importante consiglio per scegliere il miglior forno a legna per le proprie esigenze è di definire in maniera accurata e corrette quali sono le features irrinunciabili che state cercando nel vostro forno a legna ideale. La grandezza, il colore, i materiali, il tipo di design, gli accessori e così via. Dopo esservi fatti un’idea, fatevi un giro tra i maggiori produttori di forni a legna, come lo è Iacoangeli, ad esempio. Una volta che avete trovato il modello perfetto, procedete con l’acquisto. Complimenti, adesso siete anche voi proprietari di un forno a legna!