Le mani sono al giorno d’oggi un importante biglietto da visita, fondamentale per dare un’immagine di sè ordinata e pulita. La manicure è il trattamento per eccellenza che permette di curare al meglio le proprie mani e unghie, così da mantenerle sempre al top e presentarsi sempre al meglio in ogni occasione! In questo articolo ti mostreremo di cosa hai bisogno per una manicure completa, accurata e perfetta.

La cura delle mani

Il ritmo frenetico della vita quotidiana e i molteplici lavori manuali che siamo costretti a svolgere hanno un impatto negativo sempre maggiore sulla salute della pelle delle nostre mani. Non è difficile notare punti in cui l’epidermide è secca o irritata e, oltre a questo, possono sopraggiungere anche dei dolori articolari. Per prevenire questi problemi è essenziale prendersi cura delle proprie mani con trattamenti specifici ed efficaci, alcuni dei quali dovrebbero rientrare nella nostra routine quotidiana di benessere. Prima d’ogni altra cosa bisogna effettuare un’accurata pulizia della pelle: si deve immergere la mano in una bacinella d’acqua che non sia calda e pulirla con detergenti da scegliere in base al tipo di pelle che si possiede, utilizzando poi spugnette morbide e non abrasive per eliminare l’untuosità provocata dall’esposizione agli agenti atmosferici o da altri prodotti utilizzati. Dopo il lavaggio si deve tamponare la mano ed applicare il prodotto più idoneo alla propria tipologia di pelle e al danno che ha subito, aspettando alcuni minuti per far sì che il prodotto agisca. Si consigliano, ad esempio, creme idratanti a composizione naturale o trattamenti curativi che favoriscono la riparazione delle cellula epiteliali. Per la cura delle unghie la prima operazione da compiere è quella della rimozione delle cuticole in eccesso, utilizzando i giusti emollienti e le pinzette adatte. E’ anche qui opportuno, dopo il risciacquo, applicare sulle unghie dei prodotti oleosi nutrienti. E’ adesso il momento di agire sulle unghie, donandogli con le limette la forma desiderata. Ci sono varie tipologie di limette, alcune adatte ad essere passate su tutta la superficie dell’unghia, per levigarla e renderla uniforme, altre invece servono solo per modellarla.

La ricostruzione delle unghie

Uno dei lati positivi della manicure è che può essere adattata e personalizzata a seconda dei vari tipi di impegni o eventi cui dobbiamo partecipare. La scelta tra forma delle unghie, il colore e i disegni che possono essere realizzati si estendono in una gamma di soluzioni pressoché infinita, capaci di soddisfare tutti i gusti ed esigenze. La ricostruzione delle unghie avviene principalmente con due differenti tecniche: con l’acrilico o con il gel.

  • Acrilico: questa prima tecnica è spesso indicata per casi di onicofagia o unghie particolarmente danneggiate. La polvere acrilica, in combinazione con un liquido detto monomero, forma un materiale estremamente duro e resistente, in grado di proteggere le unghie sulla base che, col tempo, si risanano e rinforzano.
  • Smalto gel: questa seconda tecnica richiede un procedimento molto più veloce e adatto anche ai meno esperti. Si effettua tramite l’applicazione di smalti in gel che si asciugano tramite esposizione a lampade con luce ultravioletta. E’ una tecnica che consente di cambiare spesso il colore delle unghie, essendone molto semplice anche la rimozione.

La ricostruzione delle unghie, comunque è utilizzata anche e principalmente per allungarle: anche questa operazione può essere eseguita con differenti strumenti:

  • Tips: sono delle protesi in plastica dura che vengono applicate sull’unghia tramite resina. E’ la tecnica più veloce ed è l’ideale per chi desidera ottenere subito delle unghie perfette, magari per partecipare ad un evento particolare, ma non vuole mantenere la ricostruzione. Questo metodo, infatti, è anche il meno duraturo e le tips possono essere facilmente rimosse tramite appositi prodotti.
  • Cartine millimetrate: sono utilizzate prettamente per allungare le unghie e servono per dare un’indicazione precisa della forma e lunghezza che dovrà essere realizzata tramite gel. Una volta che il gel viene applicato e asciugato con la lampada UV, le cartine vengono rimosse. La tecnica è adatta sia a chi ha unghie molto rovinate, in quanto risulta molto coprente, che a chi vuole invece solo ottenere un diverso effetto estetico.
  • Fiberglass: è una tecnica che richiede l’applicazione di una tips, una cartina in seta e della colla di resina. Da un effetto molto naturale, pertanto è sconsigliato a chi ha unghie molto rovinate o soffre di onicofagia. La fiberglass è utilizzata per lo più per abbellire semplicemente delle unghie già sane e forti.

Come scegliere i prodotti

Il primo e più importante consiglio per scegliere i prodotti migliori e più efficaci è, ovviamente, quello di affidarsi ad aziende produttrici specializzate ed accreditate del settore. Prodotti che non si adeguano alle norme igieniche e sanitarie rischiano, infatti, di procurare seri danni alla cute e all’unghia, causando gravi e fastidiose irritazioni o, nella peggiore delle ipotesi, infezioni vere e proprie. In secondo luogo è consigliabile consultare un esperto del settore che possa indirizzarci sui prodotti più adatti a noi. Differenti tipologie di pelle, infatti, richiedono diversi tipi di cure e prodotti specifici. Lo stesso vale per gli smalti, i quali possono adattarsi a svariati tipi di esigenze, tra cui quelle curative. Se desideri acquistare prodotti per la ricostruzione di unghie sicuri ed affidabili, puoi usare il seguente link: https://www.bsabeautystore.it/