03/02/2023
Stufa: caratteristiche, come scegliere quella giusta

Stufa: caratteristiche, come scegliere quella giusta

Acquistare una stufa non è certamente una cosa di tutti i giorni. Talvolta i dubbi ci assalgono di fronte a un rivenditore che ci mette di fronte a diverse tipologie di stufe e camini tra i quali non riusciamo a decidere. I modelli delle stufe spesso variano nel design, ma anche nelle potenzialità e nelle loro caratteristiche, oltre che nelle performance generali.

Le stufe: conosciamole meglio

Le stufe rappresentano la soluzione ottimale per riscaldare più ambienti diversi in poco tempo, considerando che spesso hanno una struttura mobile, ovvero che si può spostare tranquillamente da un punto all’altro, e considerando anche la resa termica del combustibile. In base alle moderne tecnologie, le stufe si possono differenziare tra di loro in base ai seguenti parametri:

  • Il sistema di combustione, che indica se la stufa è in catalitica oppure non catalitica, il che permetterebbe di ridurre l’inquinamento durante il processo di combustione;
  • Per rivestimento, di solito in ghisa, in acciaio o metallo, in ceramica o maiolica. Alcuni modelli possono essere realizzati anche con l’uso di più materiali nello stesso rivestimento;
  • Per sistema di diffusione del calore, a irraggiamento oppure a convezione;
  • Per l’alimentazione, di solito a legna, pellet, ma anche mais, petrolio o bioetanolo.

La stufa è costituita da una camera di combustione chiusa, ed è munita di un ingresso per l’aria, mentre un sistema di regolarizzazione dell’aria ha lo scopo di rallentare il processo di combustione per permettere un minor consumo, oltre che per recuperare l’energia, trasformandola poi in calore. A primo impatto è un procedimento complesso, ma non è così. Non a caso, la stufa appare come l’impianto di riscaldamento per antonomasia, ovvero il più tradizionale e il più usato.

Come scegliere una stufa per la nostra casa

Al momento dell’acquisto di una stufa, spesso ci troviamo in difficoltà, dato che non sappiamo quale modello potrebbe fare effettivamente al caso nostro. Spesso hanno delle caratteristiche diverse oppure un funzionamento diverso, ma possono avere anche prezzi diversi da un modello all’altro. Spesso si pensa che un prezzo superiore implichi anche una miglior garanzia di funzionamento e degli optional di uso differenti. In realtà, si tratta di una riflessione che può essere valida solo per certi modelli di stufe in base al design o al rivestimento di materiale di cui sono composti.

Inoltre, le funzionalità dell’impianto di riscaldamento sono necessarie per valutare altri aspetti necessari per rendere maggiormente confortevole e pratico l’uso della stufa. È sempre consigliabile scegliere la propria stufa tenendo in considerazione i criteri standard di qualità e di usabilità della stufa.

Ci sono alcuni aspetti da valutare nella scelta di una stufa. La prima cosa da fare è osservare la stufa e considerare in particolare la parte più importante della sua struttura, ovvero la camera fuoco. È proprio questa la parte che permette di ottenere una combustione ottimale del carburante, oltre che di riscaldare l’ambiente per irraggiamento o per convezione. Devi osservare la fiamma e caricare con minore o con maggiore facilità la legna o il pellet, stimando la sua autonomia.

Camera di combustione e impugnatura

Un aspetto importante da valutare delle stufe per uso domestico è la camera di combustione, la quale prevede spesso una porta o sportello, oppure anche più di una porta di caricamento che può essere frontale, ma anche posizionata nella parte superiore oppure lateralmente all’impianto.

Per scegliere la stufa migliore è necessario riflettere sul fatto che la stufa è soggetta alla fuoriuscita di fumi se la porta rimane eccessivamente aperta, oppure anche se viene sollevata rapidamente. Bisogna quindi valutare una tipologia di stufa dotata di una porta non troppo ampia. Bisogna inoltre valutarne l’altezza, dato che in base ad essa si può capire anche la praticità di caricamento del combustibile e la garanzia di sicurezza, così da essere sicuro di non mettere le mani all’interno della camera di combustione. Considera inoltre le maniglie e l’impugnatura, dato che devono essere facilmente maneggevoli nell’apertura, anche se non troppo resistenti, ed essere isolate per evitare scottature durante l’apertura.