Quando arriva l’estate, torna inevitabilmente l’incubo delle zanzare: questi insetti fastidiosi non disturbano solo il sonno, ma anche la pelle a causa delle punture. Ecco perché è indispensabile adottare forme di protezione ( dalle zanzare e altri insetti) di ottima qualità. La soluzione? Zanzariere plissettate.
Queste si compongono di una comoda rete piegata a fisarmonica e sono ideali per porte-finestra usate frequentemente.

Sul mercato ce ne sono tantissimi di modelli, ma vediamo le caratteristiche principali che deve avere la miglior zanzariera plissettata, affinché ci protegga dalla minaccia di insetti fastidiosi e pericolosi.

Zanzariere plissettate: le caratteristiche fondamentali

La prima cosa che viene a mente quando si parla di questo tipo di zanzariere, è senza dubbio la caratteristica forma a fisarmonica: questa chiusura la rende particolarmente comoda da aprire e chiudere, senza troppo sforzo e senza rischiare di danneggiarla. Questa tipologia di zanzariera, inoltre, è estremamente sicura dal momento che grazia alla chiusura a fisarmonica, le dita non andranno mai ad incastrarsi nel meccanismo.
La chiusura, inoltre, è possibile averla sia in orizzontale che in verticale, in base alle proprie esigenze.
Perché scegliere una zanzariera plissettata? Sicuramente per la sua resistenza: grazie alla struttura e ai materiali con cui viene realizzata ( come ad esempio acciaio o plastica, in base anche al budget a disposizione), questa può durare anni ed anni senza mai essere danneggiata.
Infine, l’ultima particolarità riguarda il fatto di essere personalizzabili: non sarete obbligati, dunque, ad acquistare una zanzariera in un colore che non si abbina al resto della camera, ma al contrario potrete scegliere il colore della palette cromatica.
Scegliere una zanzariera plissettata è anche un sinonimo di sicurezza: grazie alla loro struttura, sarà possibile evitare chiusure e scatti improvvisi.

Tutti i vantaggi delle zanzariere plissettate

Eleganti e poco ingombranti: sono tantissimi i vantaggi di queste zanzariere. Esse si adattano facilmente a tutti gli ambienti e a tutti gli stili; sono molto facili da installare e la loro manutenzione non è per nulla complicata.
Grazie alla loro chiusura a fisarmonica, inoltre, sono estremamente facili da pulire: la pulizia è indispensabile per il corretto funzionamento della zanzariera, che può essere compromesso anche da un piccolo sassolino.
E i vantaggi non finiscono qui: la rete della zanzariera è resistente ed impermeabile. Ecco perché i fenomeni atmosferici, anche quelli più aggressivi, non la danneggeranno in alcun modo.
Le zanzariere plissettate non hanno alcun tipo di ingombro a terra, per cui sarà impossibile inciamparvi; grazie a questo, inoltre, potranno passare senza alcuna difficoltà passeggini, carrozzine e sedie a rotelle.
L’assenza di un cassonetto garantisce un gran risparmio di spazio, ideale per chi non abita in una casa spaziosa e ha bisogno sempre di spazio extra.
Oltre allo scorrimento fluido e silenzioso, una zanzariera plissettata è capace di fermarsi in qualsiasi punto, in modo tale da decidere l’ampiezza dell’apertura.

E gli svantaggi?

È davvero difficile trovare svantaggi quando si parla di zanzariere plissettate: la loro praticità, comodità e il loro stile hanno conquistato tutti!
L’unico lato negativo ( per qualcuno) può essere rappresentato dalla trasparenza: grazie alla loro leggerezza, la luce ed il calore del sole passano con molta più facilità. Ciò potrebbe rappresentare un problema in estate, durante i periodi di forte caldo: ecco perché, pur non essendo uno svantaggio troppo grande, è un dettaglio che si deve prendere in considerazione.