Qualsiasi sia la stanza che tu debba ristrutturare le canne elettriche sono altamente necessarie e devi, quindi, imparare a gestirle nel migliore dei modi.

L’energia elettrica, infatti, è presente ed essenziale in ogni singola stanza ed in ogni singolo luogo e le canalette elettriche sono la migliore soluzione in assoluto.

In fase di costruzione usare martello e scalpello è sicuramente semplice ed immediato, ma quando il tutto è già in piedi e si deve rifare o sistemare un sistema elettrico come è possibile evitare rotture e danni ancora più estesi?

La risposta, per l’appunto, è racchiusa nella canne elettriche.

Semplici da montare, pratiche, veloci e con il minimo danno. Cosa desiderare di più?

Ma come fare un lavoro perfetto? Come essere sicuri che il risultato finale sia ottimale sia dal punto di vista energetico che estetico?

È arrivato il momento di fare il punto della situazione, e lo faremo insieme.

Canne elettriche: consigli ed informazioni utili

Purtroppo nel corso del tempo può capitare di dover mettere mano all’impianto elettrico della casa.

Una ristrutturazione di una casa vecchia, od anche un guasto che può sempre capitare negli anni. Qualsiasi sia il motivo che ti porta a questa scelta la verità è che può essere un bel guaio da gestire.

Fortunatamente il progresso nel settore ha fatto si che siano state create le canalette elettriche. Ovvero un perfetto sistema con cui modificare e sistemare qualsiasi impianto senza dover necessariamente rompere i muri.

La cosa ti sta appassionando vero? Perfetto, perché ora andremo a svelarti passo per passo come procedere affinché il risultato finale sia funzionale ed anche bello da vedere. D’altronde anche l’occhio vuole la sua parte.

Canne elettriche e la preparazione iniziale

Le canaline elettriche moderne si presentano molto semplici da usare e sono già, praticamente, anche predisposte al taglio.

Infatti, per avere la misura perfetta da utilizzare basterà usare una sega a dorso rigido.

I consigli che ti diamo in questa fase di preparazione sono i seguenti:

  • misura con attenzione la lunghezza che ti serve in modo da non avere problemi successivamente. Piuttosto tieniti più lungo per poi tagliare in modo preciso in un secondo momento;
  • se devi creare angoli o spigoli usa un’angolazione di 45° o 135°.

Canne elettriche ed ulteriori dettagli

Ora che hai le tue canalette perfettamente tagliate puoi procedere con l’applicazione del tutto.

La canna elettrica è composta, in pratica, da due parti:

  • da una base
  • da un coperchio

La base è quella che andrà fissata al muro grazie all’uso di un avvitatore.

Il coperchio, invece, andrà a coprire i diversi fili inseriti nella canaletta ed ha una comoda chiusura a scatto.

In caso di estremità poco precise, poi, puoi sempre ricorrere alle piastre di giunzione che si applicano sopra al coperchio e vanno a coprire qualsiasi piccolo difetto estetico.

Canne elettriche ed estrema versatilità

La caratteristica principale di questo tipo di oggetto è la grande versatilità.

Infatti, grazie al materiale plastico con cui è composto la canalita elettrica, si può adattare perfettamente anche a diverse forme architettoniche presenti nella tua casa.

Basti pensare ad un arco od ad un muretto particolare.

Le soluzioni che puoi trovare nel mercato sono davvero moltissime ed è praticamente impossibile che tu non riesca a trovare quella che risponde perfettamente alle tue esigenze.

Diverse larghezze, diverse forme, diversi colori ed anche diverse modalità di applicazione visto che vi sono alcuni modelli che hanno anche un biadesivo alla base così da evitarti anche l’utilizzo dell’avvitatore.

Insomma, in questo mondo così varia il tuo impianto elettrico potrà essere tranquillamente ristrutturato senza alcun problema.